Categoria: Aforismi e dintorni

Vladimir Nabokov

Vladimir Vladimirovič Nabokov ( San Pietroburgo, 23 aprile 1899 – Montreux, 2 luglio 1977) è stato uno scrittore, saggista, critico letterario, entomologo, drammaturgo e poeta russo naturalizzato statunitense.
Universalmente noto per il suo libro ‘Lolita’.
Nabokov era un buon giocatore di scacchi, ma era interessato soprattutto ai problemi, che considerava, se ben costruiti, delle vere e proprie opere d’arte. Ne compose una ventina.

Vladimir Nabokov

Dal suo libro di memorie “Parla, ricordo” del 1951 si legge:
‘L’inventare una posizione di scacchi di questo genere implica una ispirazione di natura quasi musicale, quasi poetica, o, per essere del tutto esatti, poetico-matematica’.

Genrikh Chepukaitis

(Leningrado 14 settembre 1935 – Palanga il 6 settembre 2004) russo, è considerato una leggenda del Blitz. Non riuscì a diventare Grande Maestro degli scacchi, ma nel gioco lampo riuscì a vincere contro quasi tutti i grandi campioni del suo tempo come Petrosjan, Tal, Spasskji, Korchnoj, Bronstejn.

Genrikh Chepukaitis

Articolò la sua filosofia sugli scacchi nella seguente frase: ‘Nelle partite lampo non devi giocare bene, ma solo aiutare il tuo avversario a giocare male.’

Arturo Pérez-Reverte

(Cartagena, 24 novembre 1951) è uno scrittore e giornalista spagnolo.

Arturo Perez Reverte

Nel libro ‘La tavola fiamminga’ del 1990 si legge:
‘Negli scacchi non si ha modo di provare niente fintanto che non si è mosso, e allora non si può più correggere il tiro.’

Yifan Hou

(Nanchino, 27 febbraio 1994) è una scacchista cinese, Grande maestro, Campionessa del mondo femminile tra il 2010 e il 2011 e poi ancora nel 2013 e 2016. E’ attualmente la più forte scacchista femminile al mondo.

Yifan Hou

Yifan ha altri interessi oltre gli scacchi come descritto nell’articolo dell’ESPN pubblicato il 12 settembre 2017, che cita in proposito questo suo pensiero:
‘Ci sono due diverse tipologie di giocatori, alcuni vedono solo gli scacchi, mentre altri vedono gli scacchi in ogni cosa – bellezza, moda, strategia. Io appartengo sicuramente al secondo tipo.’

Woody Allen

Woody Allen nome d’arte di Allan Stewart Königsberg (New York, 1 dicembre 1935), è un regista, sceneggiatore, attore, comico, clarinettista, compositore, scrittore e commediografo statunitense.

Woody Allen

Nel suo libro ‘Saperla lunga’ del 1971 si legge:
‘A scuola mi esclusero dalla squadra di scacchi a causa della mia statura.’

Frank Marshall

Frank James Marshall (New York, 10 agosto 1877 – Jersey City, 9 novembre 1944) fu uno dei più forti scacchisti statunitensi nella prima metà del XX secolo. Fu apprezzato per la grande abilità tattica e per le varianti apportate alle aperture che poi presero il suo nome.

Frank Marshall

Per tutta la vita a Marshall piacque il gioco degli scacchi. Lui lo disse in questo modo: ‘ Ho giocato per più di 50 anni. Ho iniziato quando avevo 10 anni e sto ancora diventando più forte. In tutto questo tempo non credo che io abbia passato un giorno senza giocare almeno una partita a scacchi – e ancora mi piace più che mai.’

Stanley Kubrick

(New York, 26 luglio 1928 – St Albans, 7 marzo 1999) è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense naturalizzato britannico. E’ riconosciuto come uno dei più grandi e geniali cineasti della storia del cinema. E’ stato anche un appassionato giocatore di scacchi.

Stanley Kubrik

Nel libro “Kubrick” di Michel Ciment del 2007 viene riportata questa riflessione di Kubrik sul gioco degli scacchi: ‘Tra le molte altre cose che gli scacchi vi insegnano c’è il fatto di controllare quell’emozione iniziale che provate quando vi accorgete che una mossa sembra buona. Vi esercitano a riflettere prima di eseguirla e a pensare con la stessa obiettività quando siete nei guai.’

Mikhail Tal

Mikhail Nechem’evič Tal’ (Riga, 9 novembre 1936 – Mosca, 28 giugno 1992) è stato uno scacchista sovietico, ottavo campione del mondo di scacchi. E’ considerato da molti il più grande attaccante della storia degli scacchi.

Mikhail Tal

A lui viene attribuito questo celebre aforisma: ‘L’uomo accetta senza problemi che una macchina corra più veloce di lui. Però difficilmente accetta che essa pensi meglio di lui.’

Luca Lotti

(Empoli, 20 giugno 1982) è un politico italiano, ministro per lo sport dal 12 dicembre 2016 nel governo di Paolo Gentiloni.

Luca Lotti

Il messaggio augurale, inviato in occasione dei Campionati Italiani Giovanili U16 2017, inizia con: ‘Gli scacchi sono una vera e propria arte del pensiero che eleva i principi fondamentali dello Sport’

Aaron Nimzowitsch

(Riga il 2 novembre 1886 – Copenaghen il 16 marzo 1935) è stato uno scacchista lettone, uno dei massimi innovatori della teoria del gioco dei primi anni del XX secolo. Negli scacchi l’apporto del pensiero di Nimzowitsch fu enorme dal punto di vista teorico: basti pensare che sono tuttora ritenuti fondamentali molti dei principi sul gioco di posizione da lui trattati nel suo libro ‘Il mio sistema’ del 1925.
Di lui ricordiamo la famosa frase detta durante il torneo di New York del 1932:
“La minaccia è più forte dell’esecuzione”

Aaron Nimzowitsch